DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285 (in Suppl. ordinario alla Gazz. Uff., 18 maggio, n. 114). – Nuovo codice della strada.

Ciao

ultimamente si è verificato che alcuni amici/conoscenti sono stati fermati dalla Polizia Municipale e multati per scarichi non omologati installati sulla loro moto. Comprendo che in tali casi i Vigili hanno sanzionato i guidatori con una multa, salvo errore, di € 370, ritirando la carta di circolazione e disponendo il collaudo, applicando pertanto l´articolo 78 del Codice della Strada (CDS).

In realtà l´articolo 78 del CDS si riferisce alle modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli tra cui non rientrano gli scarichi. Le caratteristiche costruttive e funzionali del veicolo di cui agli articoli 71 e 78 del CDS sono quelle indicate nel certificato di omologazione o approvazione e nella carta di circolazione, mentre gli scarichi sono uno dei dispositivi di equipaggiamento del veicolo previsti dall´articolo 72 del CDS che prevede, in caso di non conformità del dispositivo alle disposizioni (quindi in caso di non omologazione), semplicemente una sanzione amministrativa da € 74 a € 296 (vedi anche l´articolo 79 del CDS). La sanzione pecuniaria per la modifica alle caratteristiche indicate nel certificato di omologazione o approvazione e nella carta di circolazione è invece da € 370 a € 1.485.

Il problema degli scarichi   non si riduce alla semplice mancanza di omologazione, infrazione per la quale si applica l´articolo 79 del CDS e NON il precedente articolo 78, come presumo abbiano fatto i vigili nei casi a nostra conoscenza, ma, spesso e volentieri, include la rumorosità esterna. Inoltre è notorio che uno scarico aperto fornisce qualche cavallo in più aumentando così, seppure di poco, la potenza. Ciò comporta una modifica alle caratteristiche costruttive e rende conseguentemente applicabile le sanzioni di cui all´articolo 78 del CDS (multa da € 370 a € 1.485, ritiro della carta di circolazione e collaudo). Le caratteristiche costruttive e funzionali sono, infatti, indicate nella appendice V al titolo III del Regolamento al CDS. Tra tali caratteristiche vi sono anche la rumorosità esterna dei veicoli a motore, la determinazione della velocità calcolata e massima, la potenza e coppia massima del motore, la posizione del tubo di scarico e tante altre cose che spesso non consideriamo.

Conclusione. In linea di principio bisogna contestare la multa di € 370 e il sequestro del libretto eccependo che lo scarico non fa parte delle caratteristiche costruttive del veicolo di cui agli articoli 71 e 78 del CDS, bensì è un mero dispositivo di equipaggiamento così come risulta dall´articolo 72 del CDS, rilevando che la sanzione è di € 74 senza ritiro della carta di circolazione.

Per Vostro riferimento Vi accludo l´estratto degli articoli rilevanti del Codice della Strada e del Regolamento con la Appendice V. Ho evidenziato in giallo le parti che ci possono interessare.

Ciao a tutti,

Pietro Gioeli

iconapdf

I commenti sono chiusi.